venerdì, 27 Maggio 2022

Ogni primo venerdì del mese Sportmemory e le sue storie
Direttore responsabile: Roberto Angelini
Direttore editoriale: Marco Panella
Il ruggito del Dragone
Di mare e di vento

Il ruggito del Dragone

Finita la seconda guerra mondiale, fatta la pace e fatta giustizia, bisogna riprendere le Olimpiadi con la loro scadenza quadriennale ed i relativi Giochi Velici che erano stati sospesi nel 1940 (accordati a Tokio) e nel 1944 (accordati a Londra). L’ultima Olimpiade si era svolta a Berlino nl 1936 ...
Stoccolma 1965. Festa sul Vespucci.
Di mare e di vento, Mare

Stoccolma 1965. Festa sul Vespucci.

Nonostante le condizioni meteorologiche non siano le più invitanti, ma tanto qui la gente non se ne preoccupa, fin dal primo pomeriggio un folto pubblico aspettava in banchina un'ora decente per salire a bordo ospite del trattenimento, annunciato ed enfatizzato dalla stampa locale, in particolare da...
All’ombra del Vesuvio torna la Star
Focus

All’ombra del Vesuvio torna la Star

Nella storia della Vela mondiale la Star è stata, e lo resterà per sempre, la regina delle Olimpiadi. Dal 1932 al 2012, con la sola eccezione del 1976, ha partecipato a 18 Giochi Velici e la sua esclusione dal 2016 non ha certamente fermato la sua brillante attività in tutto il mondo: campionati m...
Vela vénti vènti
10decimi

Vela vénti vènti

Tokyo 2020, lo leggi vénti vènti, anche se poi è stato ventuno. Diventa facilmente un titolo pop se apriamo e chiudiamo la “e”, soprattutto se parliamo di vela. Appunto, mica tutti sanno ne sanno parlare. Anzi, molti proprio non la capiscono, televisivamente parlando. Probabilmente perché è uno ...
Straulino. Quel giorno a Taranto
Copertina

Straulino. Quel giorno a Taranto

Chi mai potrà sapere se Agostino Straulino, istriano dell'isola di Lussino che ha iniziato ad amare vento e vela nel golfo del Quarnaro, incursore del Gruppo Gamma durante la Seconda Guerra Mondiale, plurimedagliato velista dal lontano 1936 al 1973, quel 14 maggio del 1965 a Taranto, al comando dell...
Massimo Salusti. Un avvocato sportivo per la vita
Storie

Massimo Salusti. Un avvocato sportivo per la vita

Si può scegliere una professione per passione, per caso e anche per necessità. Con lo sport è diverso, perché comunque vada all'inizio, poi si rimane sportivo per la vita. Su questo Massimo Salusti non ha dubbi. “Quando penso oggi a quella persona che ho odiato, che forse ho pure maledetto, ma so...
La nostra newsletter
Chiudi