Manuel Fangio. Quel giorno a Modena

Fangio Modena 1950

Manuel Fangio, campione come pochi, divo assoluto dei motori. Il 7 maggio 1950 è a Modena per il Gran Premio di Formula 2 che inaugura il nuovo aerautodromo. Un giorno di festa per la città, per gli appassionati e anche per i piloti che partecipano a questo grande rito collettivo. Per Fangio, però, quel giorno qualcuno piangerà.

Nick Piantanida. Il coraggio oltre misura

Nick Piantanida

Nick Piantanida è stato un uomo straordinario. Affascinato dal superare i limiti, da autodidatta arriva nella stratosfera per tentare una delle imprese più ardite del suo tempo. L’ultima cosa che hanno visto i suoi occhi è stato il suo cielo blu. Immenso. Come lui.

I Miti. Lo street artist Baruz omaggia lo Sport in Costituzione

Baruz

Lo Sport entrerà tra i valori fondamentali della Repubblica con la revisione dell’articolo 33 che vedrà impegnato il prossimo Parlamento.A questo si ispira il tributo allo sport italiano di Baruz, lo street artist che realizza opere d’arte palleggiando su tela. Sua la mostra “I miti. Lo Sport entra in Costituzione nell’articolo 33” ospitata al Salone d’Onore del CONI dall’8 ottobre al 6 novembre.

Biking Borders. Storia di bici, cuore e avventura

Biking Borders

Biking Borders, ovvero la storia di Max e Nono, due amici che nel 2019 pedalano da Berlino a Pechino per una buona causa. Il documentario ci racconta cosa hanno fatto e come lo hanno fatto. Oggi in Guatemala ci sono due scuole in più e quei bambini possono ringraziare Max e Nono. In effetti, dobbiamo ringraziarli anche noi.

Annie Oakley. La donna con la mira infallibile

Annie Oakley

Una donna e la sua storia di emancipazione. Una storia che affonda radici nel West profondo e che vede tra i suoi protagonisti l’universo del Wild West Show di Buffalo Bill. Avventurosa, fuori dagli schemi, emancipata. Questa è la storia di Annie Oakley, donna dalla mira infallibile capace di farsi spazio in un mondo di uomini.

Nordfor sola. Il surf a nord del Sole

“Farà freddo”. “Lo so, ma non vedo l’ora di sentire quel gelo.” “Davvero?”. “Sì”. L’avventura trova sempre la sua strada. Anche tra gelo, onde e surf.

Rifle girls. Le ragazze col fucile

Rifle girls

1918. Alla Drexel University si inaugura il corso di fucilieria. I ragazzi accorrono, ma le ragazze non sono da meno. Questa è la storia delle rifle girls, ragazze col fucile che puntavano alla vita

Indianapolis 1909

Indianapolis 1909

19 agosto 1909. 133 ettari di terreno agricolo diventano un tempio dei motori. Si corre la prima corsa sull’Indianapolis Motor Speedway. La leggenda nasce così.

Canottaggio. Raid sul Danubio

Danubio

Al via la “La Grande Discesa” a remi del Danubio. Dal 21 Luglio all’1 Agosto,  da Passau a Budapest, 600 km di voga con equipaggi inclusivi internazionali e un’avventura che gemella Roma e Vienna.

Longboarding. LA to NY.

Longboarding

Longboarding. LA to NY. La sfida lanciata al mondo da quattro ragazzi. Partiti da Los Angeles per attraversare gli Stati Uniti, a New York arriveranno solo in due e non saranno più ragazzi, ma skater. E anche un po’ eroi.

Aspettando Steelman H24 Race. Vetus Auximon Team

Steelman H24 Race

Il 18 giugno, nello scenario di mare e montagna tra Formia e Gaeta, irrompe la prima edizione di Steelman H24 Race. L’innovativa gara estrema – unica nel genere – metterà alla prova team di atleti che per 24 ore di seguito dovranno competere con sé stessi, andando oltre i propri limiti, e con gli avversari. Nell’attesa iniziamo a guardare da vicino alcuni di loro e oggi presentiamo Marco Palpacelli e Samuele Canonico, in gara come Vetus Auximon Team

Aspettando Steelman H24 Race. No Limits Training Team

Steelman H24 Race

Il 18 giugno, nello scenario di mare e montagna tra Formia e Gaeta, irrompe la prima edizione di Steelman H24 Race. L’innovativa gara estrema – unica nel genere – metterà alla prova team di atleti che per 24 ore di seguito dovranno competere con sé stessi, andando oltre i propri limiti, e con gli avversari. Nell’attesa iniziamo a guardare da vicino alcuni di loro e oggi presentiamo Giulia Ramoni e Aurelio Lodetti, in gara come No Limits Training Team