Search
Close this search box.

Giacomo Losi. In bocca al lupo Capitano!

88 anni, 405 maglie giallorosse, 305 fasce da Capitano e un cuore che non ha mai fatto differenze tra sacrificio e passione. Giacomo Losi ha cambiato campo e adesso si starà già riscaldando per la prossima partita. Con l'onore di averlo avuto nell'Associazione sin dal 2000, i Cavalieri della Roma oggi lo salutano così.
Giacomo Losi

La partita si annuncia combattuta. Al 30’ Guarnacci è colpito duro da Lojodice e con una vistosa fasciatura al ginocchio sinistro esce dal campo. Le sostituzioni non sono ancora permesse, la Roma rimane in dieci. Francisco Lojacono, argentino d’Italia aveva piedi buoni, vestirà 56 maglie giallorosse e segnerà 22 goal. Uno di questi proprio quel giorno, un freddo 8 gennaio del 1961 quando, a secondo tempo iniziato da un solo minuto, buca la rete sampdoriana con un calcio piazzato imprendibile. I blucerchiati però non sono venuti a Roma per fare una passeggiata e Cucchiaroni al 53’ infila Cudicini.
Poi accade tutto, ma veramente tutto, in cinque minuti. Al 75’ Brighenti sigla il vantaggio degli ospiti, dopo due minuti Manfredini risponde di suo e si torna al pareggio. In tutto questo già dal primo tempo Giacomo Losi praticamente passeggia in campo dove è rimasto solo per fare numero; uno stiramento alla gamba sinistra quasi non gliela fa più poggiare in terra. Ma Losi, adesso, è il capitano di una ciurma di pirati che va all’assalto.
80’, corner dalla destra, Lojacono piazza il pallone, tira e lo alza verso l’area piccola. Arrancando era arrivato lì anche Losi, Dio solo sa come stacca da terra e chissà a cosa pensa quando colpisce. Quello che accade una frazione di secondo dopo è gioia immensa. L’Olimpico esplode. Tutto l’Olimpico, calciatori e tifosi insieme, un solo grido, un solo cuore, una sola gioia. Giacomo Losi ha segnato e chiude la partita. Roma ha vinto.
Nella Roma tutta sogni e poche certezze di quegli anni, queste cose lasciano un segno e diventano liturgia recitata di bocca in bocca, di bar in bar, di crocicchio in crocicchio.

Giacomo Losi
(8 gennaio 1961. Il goal di Giacomo Losi)

Giacomo Losi di questa liturgia spontanea è stato un maestro

Il ragazzino che aveva preferito il calcio alla prospettiva di una vita padana e operaia, era arrivato a Roma ventenne, nel 1955. Rimarrà fino al 1969 e andrà via con 455 partite nel cuore. Badate bene, nel cuore, non sulle spalle perché le cose dalle spalle si scrollano, quelle nel cuore non passano mai. Specialmente per Giacomo Losi che quelle 455 partite le teneva strette nel cuore con una fascia da capitano vestita per 305 volte.
“Core de Roma”, come sembra che lo abbia chiamato per prima volta Walter Chiari, della Roma è stato cuore vivo e pulsante anche una volta uscito dal campo. Lui non ha mai dimenticato e nessuno ha mai dimenticato lui.
Ieri, dopo un transito di 88 anni, Giacomo Losi ha cambiato campo e la Curva Paradiso dove i tifosi veri continuano a godersi lo spettacolo già lo applaude. Ago gli sarà andato incontro e gli starà già spiegando con quali regole si gioca da quelle parti. Il riscaldamento è appena iniziato, tra poco si entra in campo.

In bocca al lupo, Capitano!

 

Marco Panella, (Roma 1963) giornalista, direttore editoriale di Sportmemory, curatore di mostre e festival culturali, esperto di heritage communication. Ha pubblicato "Il Cibo Immaginario. Pubblicità e immagini dell'Italia a tavola"(Artix 2015), "Pranzo di famiglia. Una storia italiana" (Artix 2016), "Fantascienza. 1950-1970 L'iconografia degli anni d'oro" (Artix 2016) il thriller nero "Tutto in una notte" (Robin 2019) e la raccolta di racconti "Di sport e di storie" (Sportmemory Edizioni 2021)

ARTICOLI CORRELATI

WEmbrace Games

WEmbrace Games 2023. A Roma con Bebe Vio

Il 12 giugno allo Stadio dei Marmi di Roma arriva una serata di sport inclusivo, integrato e solidale con i WEmbrace Games 2023, promossi dalla onlus Art4Sport di Bebe Vio, straordinaria atleta di cuore e fioretto. Cuore che con Roma trova ulteriore affinità nella passione giallorossa che la vede essere Cavaliere della Roma, la più prestigiosa ed esclusiva associazione di tifosi romanisti.

Leggi tutto »
AS Roma

AS Roma. La fondazione come destino

L’anno è certo, il 1927. Le date si alternano tra quelle ufficiali e quelle del cuore. Il 2 maggio nelle intenzioni, il 7 giugno dal notaio, il 22 luglio il primo atto organizzativo. Cercare una data esatta per la nascita di un mito, più che difficile è quasi sempre superfluo. Vale per la fondazione di Roma e vale anche per la narrazione fondativa dell’AS Roma. Per questi colori e questo nome il tempo è poco più che un dettaglio.

Leggi tutto »
Cavalieri della Roma

Cavalieri della Roma. Nozze d’argento con i nominati del 2023

Parterre d’eccezione per le nomine dei Cavalieri della Roma in occasione del venticinquesimo anniversario dell’Associazione. La prestigiosa investitura va a Francesco De Gregori, Noemi, Zibì Boniek e ad altri dieci tra imprenditori, manager, magistrati e professionisti, tutti testimoni e protagonisti di assoluta fede giallorossa.

Leggi tutto »
Ettore Viola

Ettore Viola. Il figlio che ti aspetti.

Ettore Viola si racconta nell’incontro con i Cavalieri della Roma. Una storia di calcio e di amore dove la Roma è parte inscindibile del suo panorama emotivo e familiare, una Roma vissuta da tifoso, da figlio di un Presidente indimenticabile e da dirigente della società.

Leggi tutto »
Trigoria

Trigoria. La tana dei lupi

Il 27 marzo, nella splendida cornice di Palazzo Brancaccio, i Cavalieri della Roma hanno presentato il libro del giornalista Paolo Assogna “Trigoria. La tana dei lupi”. Un affresco letterario sull’onda dei ricordi e delle testimonianze di prima mano che ripercorre con storie e aneddoti quaranta anni di vita giallorossa.

Leggi tutto »
Giorgio Rossi

Giorgio Rossi. Cavaliere della Roma

Il 23 settembre 2018 Giorgio Rossi cambia campo. Uomo raro, prezioso, capace di lasciare segni profondi. Tutti gli hanno voluto bene e a tutti manca. I Cavalieri della Roma oggi lo ricordano come ha voluto essere ricordato lui, sul marmo e sul cuore.

Leggi tutto »



La nostra newsletter
Chiudi