Bebe Vio con i Cavalieri della Roma

Bebe Vio nominata Cavaliere della Roma. Con lei undici imprenditori, giornalisti, magistrati e docenti universitari, tutti romanisti di fede assoluta, testimoni di impegno professionale e di una sana cultura sportiva
bebe vio cavaliere della Roma

Un sabato mattina di quelli romani. Anzi, di quelli romani d’ottobre, quando il sole contorna di bellezza i profili ocra e carminio di tanti dei suoi palazzi. Palazzi che sono come cuori, anche loro pulsanti.
All’Esquilino, stretto tra il Colle Oppio che fu di Nerone e la Basilica del miracolo, quello della neve d’agosto, c’è Palazzo Brancaccio, residenza di tempo nobiliare e da decenni ritrovo per ricorrenze importanti.
Ebbene in questo sabato mattina d’ottobre c’è un cuore che esplode a Palazzo Brancaccio.
Senza clamore, ma con immensa passione, alla spicciolata, qualcuno con famiglia, qualcuno con amici fidati e qualcuno da solo, abito quasi sempre scuro per onorare l’occasione, nessuno ritarda all’appuntamento.
Il cuore che esplode a Palazzo Brancaccio è giallorosso.
I cuori che esplodono sono quelli dei Cavalieri della Roma.

Cavalieri della Roma
(Il presidente dei Cavalieri della Roma Antonio Calicchia con Pietro Berardi, Benedetta Navarra e Ubaldo Righetti. Photo credit: Roberto Tedeschi)

I Cavalieri della Roma

Associazione di tifosi voluta nel 1999 da Lino Cascioli, maestro di penna sportiva, di buon vino e di passione romanista, e da Antonio Calicchia, fede giallorossa assoluta e lunga carriera ai vertici del cuore amministrativo della città che oggi li presiede e anima, i Cavalieri della Roma sono giunti al loro appuntamento annuale. Come da tradizione, infatti, da 23 anni ogni anno si ripete il rito dell’investitura dei nuovi Cavalieri che, dopo lunga osservazione, il direttivo sceglie per cooptazione.

Cavalieri della Roma
( I nuovi Cavalieri della Roma in attesa dell’investitura. Photo credit: Roberto Tedeschi)

L’appuntamento 2022

Accade così che sabato 8 ottobre Cavalieri e designati tali siano stati convocati a palazzo Brancaccio per il grande momento.
Manager, imprenditori, giornalisti, giudici, attori, politici, ognuno con una storia personale e professionale che accompagna e si fonde con quella del tifoso innamorato Roma e di testimone una sana cultura sportiva.
All’appuntamento non è mancata la partecipazione dell’AS Roma, presente ai massimi livelli con il CEO Pietro Berardi, la Consigliera d’Amministrazione Benedetta Navarra, il direttore del Roma Department Francesco Pastorella, il responsabile della comunicazione Luca Pietrafesa.
Presente anche il tifo organizzato rappresentato dall’Unione Tifosi Romanisti con il presidente Fabrizio Grassetti, memoria storica della Roma dalle origini ad oggi, e il presidente dei Cavalieri Supporters Romeo Capelli. Va da sé, tutti e due anche Cavalieri della Roma.

(Il neo Cavaliere della Roma, Ambasciatore Ilir Telepena. Photo credit: Roberto Tedeschi)

Vite in giallorosso

Di primissimo ordine il parterre dei designati.
Ognuno con un aneddoto da raccontare, ognuno con un’emozione troppo difficile da nascondere, tutti impettiti al farsi appuntare il pin da Cavaliere della Roma e a riceverne l’attestato per mano di Pietro Berardi, che in quel momento non era il CEO della AS Roma, ma braccio e mano che siglava la passione di una vita.

Cavalieri della Roma
(Il neo Cavaliere della Roma, giudice di Corte Costituzionale Angelo Buscema. Photo credit: Roberto Tedeschi)

E così tra Cavalieri della Roma padrini, da cui ciascun designato era accompagnato, e Cavalieri della Roma di prima nomina è stato suggellato un patto che tutti sanno sarà impossibile da sciogliere.
Aneddoti, racconti di prima mano, confessioni di tifo coltivato da bambini di cui nessuno ricorda il motivo scatenante proprio perché c’è sempre stato. Storie che hanno trovato casa nella nostra rubrica Passione Roma. E poi, visto che la Roma è una fede, alla fede non si chiede ragione, la si vive e basta.

CAVALIERI DELLA ROMA
(Il neo Cavaliere della Roma, direttore Agenzia delle Entrate, Ernesto Maria Ruffini. Photo credit: Roberto Tedeschi)

I nuovi Cavalieri della Roma

Sabato mattina con questo pensiero e con questo impegno sono stati nominati i nuovi dodici Cavalieri della Roma:
Bebe Vio, atleta che a tutti noi insegna di sport e di vita;
Patrizia Prestipino, docente e già Deputato;
Claudio Barbaro, presidente ASI e già Senatore;
Angelo Buscema, giudice della Corte Costituzionale;
Marco Capretti, attore;
Massimo Giannini, direttore de La Stampa;
Maurizio Molinari, direttore de La Repubblica;
Attilio Parisi, rettore dell’Università di Roma 4 Foro Italico;
Marco Panella, direttore di Sportmemory.it;
Ernesto Maria Ruffini, direttore Agenzia delle Entrate;
Ilir Telepena, ambasciatore della Repubblica di Albania;
Massimiliano Valeriani, assessore della Regione Lazio.

Cavalieri della Roma
(Il neo Cavaliere della Roma, Rettore di Roma 4, Attilio Parisi. Photo credit: Roberto Tedeschi)

Inutile dire che la fine della cerimonia ha visto sorrisi, abbracci e strette di mano, ma soprattutto appuntamenti allo stadio.
Appuntamenti infiniti, proprio come la passione per la Roma. La Magica.

 

Elisabetta Castiglioni giornalista, saggista, curatrice di eventi culturali

ARTICOLI CORRELATI

BIBITARO

Gasperino er bibitaro

Stadio Olimpico. Curve anni settanta, nessuna copertura, ti bagni se piove, ti bruci col sole. Ma ci sono loro, Gasperino er bibitaro e Er Nocciolina. Tutta un’altra storia.

Leggi tutto »

Villa Borghese tra sport e vita

Villa Borghese dove si corre per amore e dove si ama di corsa, dove si portano i figli a crescere, dove il laghetto ti sorprende e ti ospita e dove tra cielo, tetti e cupole Roma si stende sotto la Terrazza del Pincio. A Villa Borghese, cuore verde di Roma, anche la corsa diventa un destino.

Leggi tutto »
passione roma

Passione Roma

I Cavalieri della Roma e Sportmemory presentano il progetto narrativo “La mia passione per la Roma”, un percorso virtuoso che fa diventare storie e aneddoti personali di tifo
un patrimonio comune del grande amore giallorosso

Leggi tutto »
ZOFF BARCELLONA 89"

Dino Zoff. Barcellona, minuto 89

Dino Zoff. Un gigante tra i pali. Non solo un portiere a difendere la porta, ma l’ultimo uomo a difendere una linea di trincea. Come in quel minuto 89 a Barcellona, il minuto che ha cambiato un Mondiale, quello che dopo qualche giorno avremmo vinto. Passati 40 anni da quel giorno e quel minuto, smessa la maglia e spirito immutato, Dino Zoff è un gigante della vita.

Leggi tutto »
Salernitana

Salernitana. Una storia che fa bene al calcio

Due volte in serie A e due volte retrocessa per un punto, alla sua terza volta la Salernitana proprio per un punto rimane in A. Un punto guadagnato sul campo, ma anche sugli spalti, con un tifo che anche nei momenti più difficili ha partecipato in maniera corale al destino della sua squadra e non l’ha mai abbandonata. Un punto di merito che può fare la differenza. Sicuramente il punto che fa della Salernitana una bella storia di calcio.

Leggi tutto »
Roma Conference League 2022

Roma. Le mie finali…

Le mie finali. Attese e immaginate, tante. Ma anche giocate, qualcuna. Le mie finali di cuore e di passione sono pietre miliari della storia di un amore unico e grande:la mia Roma

Leggi tutto »
Carlo Mazzone

Carlo Mazzone. Come un padre

Carletto Mazzone, ultimo romantico del calcio, è un esempio per tutti. Amato da tifosi e da giocatori che ha allenato e cresciuto, Carletto è stato per tanti come un padre. Così ce lo racconta il bel docufilm di Alessio Di Cosimo disponibile su Prime Video dal 2 novembre.

Leggi tutto »



La nostra newsletter
Chiudi