Search
Close this search box.

Diritto e Sport. Al via il Master dell’Università Sapienza

Promosso da Sapienza Università di Roma, prende il via la sesta edizione del Master "Diritto e Sport, per la gestione dei rapporti e del fenomeno sportivo", un percorso di studio che declina competenza giuridiche, econonomiche, psico-sociologiche e di comunicazione per formare i futuri manager dello sport. Iscrizioni aperte sino al 31 gennaio prossimo.
Diritto e Sport

Che la formazione sia uno strumento essenziale per la crescita ci viene ripetuto continuamente, per cui sembrerebbe inutile doverlo ribadire. Ma il mondo dello sport talvolta, almeno fino a qualche tempo fa, si era ritenuto autosufficiente. Sicuramente unico, in quanto è caratterizzato dalla dimensione atletica, è sostenuto dalla passione, è perché in grado imporre una sua etica al resto del mondo ed è comunque cresciuto negli ultimi decenni.

La formazione per le professioni sportive

Ma questi indubbi aspetti positivi propri dello sport non lo devono spingere verso l’isolamento; invece si deve partire proprio da qui per comprendere quale formazione serva per fare dello sport una vera professione e per aiutare questo mondo a consolidarsi in maniera sana e sostenibile.
L’autonomia dell’ordinamento sportivo ha per lungo tempo rappresentato uno schermo che spesso ha consentito lo sviluppo dello sport al di fuori delle regole che valgono per tutti gli altri fenomeni umani. Il risultato era che lo sport veniva gestito prevalentemente se non unicamente da ex sportivi, forti soprattutto della propria esperienza in campo e del proprio carisma. Non è più così!
Pratica sportiva di vertice, autorevolezza personale e un po’ di capacità dialettica non bastano più a gestire un fenomeno ormai complesso ed economicamente sempre più rilevante.

Uno scenario complesso

In Italia la riforma del lavoro sportivo, in Europa le vicende della SuperLega, nel mondo gli intrecci internazionali legati ai drammatici conflitti in corso, sono solo alcune delle criticità che chi si occupa di sport è chiamato a gestire. E per non compiere errori è necessaria innanzitutto la conoscenza dei fondamenti giuridici, ma anche la consapevolezza della dimensione economica e capacità comunicativa nonché psicologica.
Ecco, emerge ora più che mai la necessità di una competenza trasversale, che consenta di comprendere gli aspetti legali e la articolata gestione di un ente sportivo.

Il Master “Diritto e Sport, per la gestione dei rapporti e del fenomeno sportivo”

In questa ottica, oltre ai percorsi formativi offerti dalle stesse Istituzioni sportive, appare utile la partecipazione a un Master come quello che Sapienza organizza da sei anni in “Diritto e Sport, per la gestione dei rapporti e del fenomeno sportivo”: giustizia; principi dell’autonomia sportiva; funzionamento delle istituzioni internazionali; responsabilità, lavoro e fiscalità nello sport; doping; calcio mercato; principi di comunicazione, psicologia, sociologia … e tanti altri approfondimenti con docenti tra i più qualificati.
Sono in corso le iscrizioni per l’edizione 2024 da completare al massimo entro il 31 gennaio.
La retta Sapienza di 2.000 € copre un corso annuale, di 300 ore tra lezioni frontali, esercitazioni, seminari il tutto orientato a formare i futuri professionisti dello sport; calcolando che non solo gli studi legali stanno costituendo un dipartimento sport, ma tutti gli enti sportivi, di varia natura non possono più fare a meno di collaboratori adeguatamente formati e in grado di gestire le nuove sfide.

diritto e sport

Un’esperienza formativa che guarda al futuro

Per venire incontro alle esigenze di chi lavoro e dei fuori sede, il Master offre alcune borse di studio e consente di seguire le lezioni anche da remoto in modalità sincrona.
Un’esperienza formativa che è consigliabile sia agli atleti o ex nell’ottica dalle dual career, sia ai giovani neo laureati che si affacciano così al mondo del lavoro, sia a professionisti già avviati che vogliono trovare nuovi stimoli; sia a collaboratori federali per favorire un percorso di crescita professionale.
Guardando tra le testimonianze degli ex allievi, si trova infatti: un’ex pallavolista impegnata nell’Ufficio marketing di Sport e Salute, diverse giovani avvocate impegnate in procura FIGC; un ostacolista campione d’Italia oggi dirigente FIDAL; funzionari operativi presso diverse Federazioni e Istituzioni sportive.
Tante storie che hanno attraversato questo Master portandone avanti i valori: Etica, Passione, Competenze, Comunità.

Giorgio Sandulli Avvocato attivo nel diritto del lavoro, previdenziale e sportivo, dopo vent'anni nel sistema Confindustria a tutela delle imprese alimentari italiane. Membro del Consiglio didattico e scientifico del Master Sapienza in Diritto e Sport

ARTICOLI CORRELATI

Gipo Viani Nereo Rocco

Gipo Viani e Nereo Rocco. Italians do it better

Difesa, libero, catenaccio, gioco all’italiana. Definizioni che ci siamo tatuate addosso, una seconda pelle che abbiamo portato in giro sui campi di tutto il mondo, provocando fastidio e malcelata invidia, sberleffi e risultati, tirando fuori il nostro intrinseco carattere e talvolta anche sangue dalle rape.

Leggi tutto »
il ciuccio di Napoli

Il ciuccio e il corsiero. Storia di un simbolo

Nell’immaginario collettivo la figura del mite asinello, il ciuccio, si associa da sempre alla squadra del Napoli. Ma non tutti sanno che, in principio, la società aveva scelto come simbolo un maestoso destriero, il mitico corsiero del sole.

Leggi tutto »
Roma Club Corte dei Conti Damiano Tommasi

Il Roma Club Corte dei Conti festeggia il suo primo anno

Il primo anno di vita non è mai una ricorrenza come le altre. Per questo il Roma Club Corte dei Conti ha voluto festeggiare il primo compleanno con un serata che ha visto insieme i soci fondatori del Club, ospiti illustri come Ubaldo Righetti e Damiano Tommasi, e una nutrita rappresentanza dei Cavalieri della Roma

Leggi tutto »
Ernesto Alicicco Bruno Conti

Ernesto Alicicco. Medico e galantuomo di campo

Primi anni ’80, la mia squadra era l’INA Casa, il nostro campo il Moscarelli al Tuscolano, periferia di Roma. Con noi c’è Ernesto Alicicco che per 24 anni sarà il medico dell’AS Roma. Deve insegnarci le pratiche di primo intervento in campo, ma in effetti ci insegna molto di più. A noi, ai calciatori e anche alle loro mamme.

Leggi tutto »
Ernesto Duchini

Ernesto Duchini. Il maestro del calcio argentino

Se il calcio argentino ha un maestro, non può essere altri che lui. Calciatore con il Chacarita sin dagli anni’30, alla fine degli anni ’40 si siede dall’altra parte del campo. Venti anni come responsabile tecnico e altri venti da supervisore della nazionale giovanile. Una vita passata a vedere campioni dove altri vedevano solo ragazzi. Ernesto Duchini ha avuto una vita straordinaria e questa è la sua storia

Leggi tutto »



La nostra newsletter
Chiudi