Azzurri. Il viaggio degli eroi

Se c'è stato un tempo del sogno azzurro, sicuramente è stato in quel Mondiale spagnolo nel 1982. Quando tutto sembrava per essere perduto, tutto invece accadde. Un'avventura del calcio azzurro che il film di Manlio Castagna, con protagonista d'eccezione Marco Giallini, racconta toccando le corde che più ci sono care.
Il viaggio degli eroi

Campioni del Mondo! Questa frase scandita tre volte dall’indimenticabile voce di Nando Martellini fa vibrare ancora i cuori, non solo di chi ha passione per il calcio, ma di tutti gli italiani.  Un successo inatteso, giunto dopo un avvio difficile, di sconfitte, di polemiche e silenzio stampa. Poi l’incredibile metamorfosi degli azzurri con la Nazionale italiana che sovverte il destino contro Argentina e Brasile e inizia la cavalcata che la porterà a sollevare la Coppa del Mondo. Se un’epica moderna dovesse immaginare un viaggio degli eroi, forse lo immaginerebbe così.

L’Italia del 1982

Un esempio di caparbietà, di orgoglio e di dignità. Una vittoria che tutti ritenevano impossibile, tranne quei ragazzi dell’82.
Una favola di riconoscenza e di riscatto, che vede fra i protagonisti Enzo Bearzot: commissario tecnico, mentore e padre putativo di quei giocatori che fecero l’impresa. Non era alla ricerca del consenso, ma aveva come priorità la lealtà, il rispetto e la coesione della sua squadra. 

Il viaggio degli eroi

L’Armata Brancabearzot

La chiamarono ironicamente così, ma alla fine diventò una famiglia. Questi valori, propri dello sport, furono condivisi anche dai tifosi e da tutti gli italiani. In un periodo storico difficile, un momento di profonda crisi economica e di forti tensioni sociali, questa vittoria costituì il motore propulsore capace di dare nuova linfa e consentire all’Italia di superare uno dei momenti più bui.

Un esempio per domani

Una irripetibile sinfonia di scelte coraggiose, sacrificio e capacità che rese umana ed eroica la vittoria. Questa storia, ancora oggi, costituisce un esempio per le giovani generazioni.

Marco Giallini e il Viaggio degli Eroi

Raccontiamo il Viaggio dei Nostri Eroi della Nazionale di Calcio del 1982 con la coinvolgente interpretazione di Marco Giallini. Un percorso a tappe, 11 momenti cruciali come i calciatori azzurri che scendono in campo per affrontare l’avversario. Un modello che è stato chiamato il Viaggio dell’Eroe che si realizza quando la storia diventa mito.
I capitoli sono impreziositi dalle animazioni di 11 dei più grandi illustratori italiani, coordinati artisticamente dal magistrale Roberto Recchioni.

” La vittoria dell’Italia ai mondiali di calcio <<È una delle gioie più grandi da quando sono Presidente della Repubblica”.
(Sandro Pertini – 11 luglio 1982)

Roberto Angelini direttore responsabile Sportmemory.it

ARTICOLI CORRELATI

Il Viaggio degli Eroi. Il docufilm
Azzurri Il viaggio degli Eroi

A quarant’anni dall’impresa degli azzurri di Bearzot, un docufilm ci porta indietro nel tempo e ci fa rivivere le emozioni
Leggi tutto >>

Franco Selvaggi, tanti i goal fatti, tanti di più quelli fatti fare
Franco Selvaggi

Ho fatto un centinaio di goal, ma ne ho fatti fare molti di più. Come centravanti mi piacevano Inzaghi e
Leggi tutto >>

Chi non ha sognato di essere Paolo Rossi?

Correva l'anno 1982, un anno denso di episodi che sono presenti sicuramente nella nostra mente, grandi o piccoli che fossimo
Leggi tutto >>

Federale 102
Federale 102

Dopo quasi 90 anni il mitico Federale 102, il pallone ufficiale del Mondiale 1934 (giocato in Italia e vinto dalla
Leggi tutto >>

El Trinche. Maglia numero 5.
El trinche

Non tutti lo conoscono, ma chi lo ha conosciuto lo ricorda bene. Soprattutto chi lo ha incrociato su un campo di
Leggi tutto >>

Roma. Le mie finali…
Roma Conference League 2022

Le mie finali. Attese e immaginate, tante. Ma anche giocate, qualcuna. Le mie finali di cuore e di passione sono
Leggi tutto >>

Figurine. Incollate nell’immaginario.
Figurine

Croci e delizie di scrupolosi collezionisti o semplici appassionati, attraverso le riproduzioni dei calciatori che rappresentano, le figurine raccontano anche
Leggi tutto >>



La nostra newsletter
Chiudi