Search
Close this search box.

Montespaccato. Quando il calcio diventa esempio

8 febbraio, ore 19,00. Al Cinema Troisi di Roma la presentazione ufficiale al mondo dello sport italiano del cortometraggio "Montespaccato Calcio. Legalità in campo", realizzato da Sportmemory nell'ambito del progetto "Roma Sport Sociale".
COVER MONTESPACCATO

Mercoledì 8 febbraio, ore 19,00,  al Cinema Troisi in Via G. Induno 1

La storia di riscatto sociale di un intero quartiere, partita dal sequestro della Polisportiva al Clan Gambacurta e realizzata da Asilo Savoia e Regione Lazio con il Programma “Talento & Tenacia – Crescere nella Legalità”. Una storia che trova sintesi nel cortometraggio “Montespaccato Calcio. Legalità in campo”, realizzato da Sportmemory nell’ambito del progetto “Roma Sport Sociale” – docureportage sostenuto dalla Regione Lazio – che sarà presentato in anteprima nazionale nel cuore di Trastevere di fronte ad oltre 300 fra giovani e cittadini di Montespaccato.

Asilo Savoia

L’iniziativa cade in un momento estremamente delicato della vita della Polisportiva e dell’impianto che Regione Lazio ed Asilo Savoia hanno voluto dedicare a settembre 2018, nella fase immediatamente successiva al sequestro di prevenzione disposto dal Tribunale di Roma, a Don Pino Puglisi, il sacerdote palermitano trucidato dalla mafia e di cui questo anno ricorrerà il 15 settembre p.v. il 30^ anniversario dell’assassinio. Nel mese di gennaio u.s. infatti la Corte di Cassazione ha reso note le motivazioni della sentenza emessa  nel settembre 2022 che, nel confermare la confisca definitiva nei confronti dei beni formalmente intestati a Franco Gambacurta, di cui con separato giudizio è peraltro stata già anche confermata a luglio scorso in sede di appello la condanna a 30 anni di detenzione sancita nel processo di primo grado, ha invece disposto per alcuni aspetti formali il rinvio ad un nuovo esame da parte della Corte di Appello per gli altri sodali risultanti formalmente titolari della maggioranza delle quote della Polisportiva e della Società proprietaria dell’impianto sportivo. Tale decisione comporterà uno slittamento di ulteriori 12 -18 mesi per la pronuncia definitiva da parte delle autorità giudiziarie competenti in merito all’eventuale confisca definitiva e al conseguente trasferimento allo Stato della proprietà dei relativi beni e quote sociali, a fronte di una situazione di gestione straordinaria della Polisportiva e dell’impianto che perdura ormai dal giugno 2018.

Gli interventi

Al saluto di apertura di Valerio Carocci, Presidente della Fondazione Piccolo America, che ospita l’evento e gli interventi introduttivi del Presidente dell’ASP Asilo Savoia Massimiliano Monnanni e Marco Panella, Direttore di Sportmemory, seguirà la visione del cortometraggio e successivamente gli interventi dei rappresentanti istituzionali e del mondo dello sport presenti.

Particolarmente significativa, a conferma della vicinanza delle Istituzioni all’Asilo Savoia e all’esperienza, unica in Italia, del Montespaccato Calcio, la partecipazione del Ministro dell’Interno Matteo Piantedosi e del Ministro per lo Sport e i Giovani Andrea Abodi, e delle principali autorità sportive, dal Presidente e Amministratore delegato di Sport e Salute Vito Cozzoli, alla Presidente del Credito Sportivo Antonella Baldino, al Presidente della FIGC Gabriele Gravina, al Presidente della LND Giancarlo Abete e alla Vice Presidente del CONI, Silvia Salis.

Ai saluti istituzionali e alla visione del cortometraggio seguirà una sessione di dibattito e testimonianze racchiuse tra gli interventi di apertura e chiusura svolti rispettivamente dal Ministro Abodi e dal Ministro Piantedosi. Interverranno tra gli altri il Prefetto Bruno Corda, Direttore generale dell’Agenzia nazionale per i beni sequestrati e confiscati, Gianpiero Cioffredi, Presidente dell’Osservatorio per la Legalità e la Sicurezza della Regione Lazio, e il Vescovo ausiliare di Roma Benoni Ambarus, alternandosi con testimonianze delle principali realtà sociali del Quartiere, tra cui il Centro sociale anziani “Giovani Anziani”, l’Associazione di protezione civile “Praesidium”, il Comitato di quartiere “Insieme per Montespaccato”, il gruppo scout “Agesci”, la Parrocchia di “S. Maria Janua Coeli”.

Gli atleti d’onore

Al termine dell’evento i giovani del Montespaccato, Campioni d’Italia “Under 18” in carica e i loro compagni, ancora imbattuti e primi in Classifica anche nell’attuale stagione sportiva, consegneranno in segno di riconoscenza per l’attenzione rivolta al quartiere la maglia azzurra iridata di “atleta d’onore” al Ministro dell’Interno Piantedosi e al Ministro per lo Sport e i Giovani Abodi.

Giulia Colasante si affaccia al mondo nell'ultimo anno del secolo scorso, in tempo per sentirne raccontare in diretta, abbastanza per rimanerne incuriosita. Giornalista pubblicista, laureata in Filosofia e in Scienze Cognitive della Comunicazione e dell'Azione, continua a studiare il futuro che attende lei, ma anche un po' tutti gli altri.

ARTICOLI CORRELATI

Helenio Herrera, la normalità del Mago

Hugo Pratt ed Helenio Herrera, un parallelo che al di là delle apparenze è forse meno ardito di quanto possa sembrare. Argentina, avventura e amore per Venezia ricorrono nella vita di tutti e due e all’esoterico Hugo Pratt il soprannome di Mago avrà sicuramente fatto sorridere

Leggi tutto »
GUERRA DEL FOOTBALL

La prima guerra del football

Terra, campo, pallone. Sembra un gioco, ma non sempre lo è. Non lo è stato nel 1969 quando El Salvador e Honduras si sono scontrati per la qualificazione a Mexico ’70. 100 ore di combattimenti e bombardamenti, 6.000 morti, 10.000 feriti non sono un gioco, sono la prima guerra del football.

Leggi tutto »
George Clooney

George Clooney e l’epopea dei suoi Ragazzi in Barca

Uscito nelle sale americane a Natale 2023, Boys in the Boat racconta la storia della vera squadra di canottaggio americana che vinse l’oro durante le Olimpiadi di Berlino del 1936. Composta unicamente da outsiders della classe operaia, gli studenti dell’Università di Washington diventano simbolo di una nazione in ricostruzione

Leggi tutto »
Rolling Stones

Rolling Stones. L’estate Mundial del 1982

L’estate irripetibile del 1982 e un 11 luglio che nessuno ha dimenticato. Il giorno del riscatto, il giorno della Coppa del Mondo alzata al Santiago Bernabeu vincendo contro la Germania. Il giorno di un’Italia in festa. A Torino quel giorno accade però qualcosa in più; allo Stadio Comunale suonano i Rolling Stones. Chi quel giorno c’era, veramente non ha mai più dimenticato.

Leggi tutto »
Carlo Mazzone

Carlo Mazzone. Cuore nostro

Carlo Mazzone ha cambiato campo. Lontano da ogni divismo, per tutti noi che gli abbiamo voluto bene e che continueremo a volergliene, Carletto è un esempio. L’esempio del calcio che ci piace. L’esempio di un calcio che con ostinazione continuiamo a pensare che non possa sparire. Il viaggio inizia adesso, per lui e per noi senza di lui.

Leggi tutto »



La nostra newsletter
Chiudi