Alberto Picco, lo Spezia e la sfida mai vista prima

Alberto Picco di Ulrico non solo è tra i fondatori dello Spezia Calcio, ma ne segna anche il primo goal. Eroe del Monte Nero, a sua memoria eterna è lo stadio cittadino. A sua memoria è lo scudetto d’onore, quello non assegnato del ’43-’44. Da allora cucito sul cuore dei tifosi e dal 2002 cucito con orgoglio anche sulla maglia della squadra.

Dal tatami alla vita

Tatami Lara Liotta

La squadra del bronzo a Bratislava 2004 più che gambe e fisico aveva cuore. Lo stesso restato immutato nel tempo e nello spazio, a dispetto di qualunque circostanza, quello che quando non c’è nessuna coppa da alzare ti ricorda che non hai perso tutto, che il combattimento termina davvero solo quando il tempo dell’incontro è finito, mai un secondo prima e che le persone scompaiono davvero solo quando non vogliono più farsi trovare.

Taekwondo. Da bambino a Campione del Mondo.

Simone Alessio

La mia vita poteva andare ovunque. Poi è arrivato il taekwondo che ha cambiato me e la vita che mi aspetto di vivere. Campione del Mondo a 19 anni, da Tokyo 2020 sono tornato senza medaglie. Ma il cammino per la prossima Olimpide è già iniziato.

La sciabola e la mia missione impossibile

Lucia Lucarini missione impossibile

La sciabola non tollera dubbi. La scherma non tollera dubbi. Ogni volta che sei in pedana devi dare tutta te stessa. Anche io non ho avuto dubbi quando ho dovuto accettare la mia missione impossibile e mi sono messa in guardia contro la polmonite bilaterale che in pedana non mi ci voleva far stare.

Carlo Galimberti, il campione eroe

Carlo Galimberti

Carlo Galimberti, quattro olimpiadi con una medaglia d’oro e due d’argento, primatista italiano e mondiale di sollevamento pesi. Ma non è tutto. Carlo passa dalle trincee della Grande Guerra al Corpo dei Vigili del Fuoco con intraprendenza, altruismo e generosità. Qualità di un campione, certo, ma nel suo caso anche di un eroe.