Search
Close this search box.

Don Paolo Rossi e il calcio a Cecafumo

Cecafumo Don Paolo Rossi

Cecafumo. Di questa zona incastonata nell’asse tuscolano di quella che era una volta periferia romana ho gi√† scritto, ma non ho detto tutto. Non ho detto di Don Paolo Rossi e di come inizi√≤ a farci giocare a pallone. Questa √® la sua – e la nostra – storia.

Olimpico. Ricordi e altre storie

Roma Olimpico

Un tuffo nei miei ricordi romanisti degli anni ’70. Gli anni degli uomini oggetto, del manifestante solitario con il suo misterioso cartello e dello stadio rivestito di ombrelli neri stretti uno all’altro per ripararsi dalla pioggia. Altri tempi e altro calcio. Altro tutto, tranne il cuore generoso della Curva Sud, quello s√¨ che non cambia mai.

Roma. Quando il tifo canta

Roma

Sant’Agostino diceva che chi canta prega due volte. Ma avete sentito la Curva Sud cantare come se fosse una voce sola? Non √® anche questa l’orazione di una liturgia laica e appassionata? E allora s√¨, forse possiamo proprio dire che chi canta tifa due volte.

Il portiere. Quello vero

Portiere

Una storia di campo. Un campo della popolosa e popolare periferia romana. La storia di un portiere, uno che “poteva”, ma al quale un destino di traverso gli ha fatto perdere il treno, quello delle grandi occasioni. Poi √® tornato a giocare sullo stesso campo. Sempre in porta, naturalmente, e ai bambini che gli chiedono come si fa a diventare portiere, lui svela un segreto.

Mister Panzini

Mister Panzini

Sì, inutile girarci intorno. Sono passati tanti anni dalla prima volta, eppure mi fa ancora effetto quando mi chiamano così. Mister è una parola con dentro un mondo intero, formula magica capace di aprire porte misteriose. Sullo sfondo del quartiere Tuscolano di Roma, questa volta ho deciso di raccontare una storia che conosco meglio delle altre: la mia. La storia di una vita iniziata in un campetto, passata per un campo e proseguita su una panchina. Andata e ritorno di un moto circolare che si chiama vita.

Bruno Conti. 50 anni e una domenica

Bruno Conti

La Roma festeggia all’Olimpico i 50 anni giallorossi di Bruno Conti in una domenica di calcio che sembra una di quelle di una volta, giocata di giorno, all’ora di pranzo. Una partita che quasi ferma il tempo per riprendersi quello passato e lanciarlo al futuro. Proprio come fa El Sharavi che al 90esimo ferma il tempo, segna e mette il timbro a una promessa rinnovata.

Roma Volley. L’urlo del Palazzetto

Roma Volley femminile

Domenica 15 ottobre. Dopo una chiusura di sette anni, Roma saluta la restituzione alla citt√† del Palazzetto dello Sport. Un’assenza colpevole, stretta tra lungaggini burocratiche e Istituzioni qualche volta distratte. Il Palazzetto torna alla citt√† nel modo migliore, con l’urlo delle ragazze della Roma Volley. Le prossime partite andranno meglio, ma sono le wolves le prime a firmare il patto per il futuro tra il Palazzetto e lo sport capitolino. √ą un buon segno, per Roma, per lo sport e per la cultura.

Liberati. La bicicletta di quartiere

Liberati

Una piccola storia. Roma, Tuscolano, Cinecitt√†. Dopo 65 anni il negozio che ha mandato in bicicletta tutto il quartiere, abbassa le serrande. √ą il tempo che fugge, √® il tempo che cambia, dir√† qualcuno. Forse. Il fatto √® che Liberati era un’istituzione. Il fatto √® che Liberati mancher√† a tutti.

Roma – Empoli. La partita dei segni

AS Roma Dybala

Roma – Empoli, un risultato sonoro, una vittoria attesa che fa bene a tutti, ma anche una partita di cui leggere i segni. Segni destinati a rimanere nel tempo. Segni che da ieri fanno essere la Roma, squadra, societ√† e comunit√† di tifosi, pi√Ļ forte.

Alberto Ginulfi. Il Portiere

Alberto Ginulfi

Il rigore parato a Pel√©, certo, ma come disse Alberto Ginulfi nel 2018 “…non vorrei essere ricordato solo per quello. Certo, non √® una cosa che capita tutti i giorni, ma io credo di aver fatto tanto per la Roma.” Quattordici anni di maglia e un amore infinito per la Roma. Alberto Ginulfi non √® stato un portiere, ma il Portiere.

Fernando Fabbri. Dirigente accompagnatore

FERNANDO FABBRI

I presidenti, i calciatori e gli idoli, certo. Una squadra, una grande squadra, √® fatta per√≤ anche di altri personaggi che, seppur con ruoli diversi, sono parte integrante dell’amore che lega i tifosi ai colori e alla maglia. Proprio come Fernando Fabbri, dirigente accompagnatore della Roma di Dino Viola e del secondo scudetto, pap√† elettivo di tanti campioni giallorossi.

Lukaku. Cena per tre

Lukaku

Romelu Lukaku √® un giocatore della Roma. In un’estate di calciomercato romanista che tra arrivi annunciati, rinviati e rinunciati, si √® spesso tinto di solo giallo, l’arrivo di Lukaku segna un linea di demarcazione, un prima e un dopo. Una sorpresa per tutti. Anzi, quasi per tutti.



La nostra newsletter
Chiudi