Amedeo Amadei. L’emozione del primo goal

Amedeo Amadei

Amedeo Amadei il 9 maggio 1937, a Lucca, tocca il cielo con dito. Segna il primo dei suoi 111 goal che lo faranno diventare una bandiera della Roma. Il primo goal di un amore assoluto che, anche quando cambierà maglia, gli farà rimanere quella giallorossa tatuata sulla pelle

Amarsi un po’ è come giocare a Subbuteo.

Mi sono innamorato del Subbuteo a sette anni. Nel 1974. È stato amore cieco, totale, definitivo. Il classico colpo di Leggi tutto >>

Jazz in campo: Fabrizio Salvatore e la Nazionale Italiana Jazzisti

Con grande entusiasmo e curiosità iniziamo questa nuova avventura. È la prima volta che accetto di partecipare alla stesura di Leggi tutto >>

Cinecittà, novembre 1968. Spettacolo al Campo Patti

La SA.MO. non era una squadra di calcio: era un avvenimento sociale... una festa! I campi sportivi si riempivano fino Leggi tutto >>

Il rigore più lungo del rigore più lungo del mondo

Nel suo volume di racconti Cuentos de los años felices, uscito nel 1993 e tradotto in Italia nel '95 con Leggi tutto >>

Il Campione

Osvaldo Barone, di Torino. Null’altro. D’altronde come si può, mi chiedo, aggiungere qualcosa per descrivere un ragazzo di appena sedici Leggi tutto >>

Il primo gol, il primo bacio!

Chi ama il calcio difficilmente non sarà d’accordo con me. L’emozione del primo goal, quello fatto in un campo vero, Leggi tutto >>

Una domenica a Palermo
Sportmemory

Guardate bene la foto. Guardatela e sospendete per un attimo respiro e giudizio. Guardatela, prendetevi qualche minuto e fatelo questo Leggi tutto >>