Simonetta Pizzuti. Stoccata vincente

simonetta pizzuti

Simonetta Pizzuti, detentrice di due campionati italiani scherma non vedenti, ci racconta come è nata la sua passione e le principali regole di questo sport antico.

Baseball. Tutto da vedere!

Baseball

Gioco nazionale degli Stati Uniti d’America, le cui origini sono assai antiche, nonostante la codificazione tecnica ufficiale risalga solo al 1846. Negli anni ‘90, in Italia, viene adattato per essere giocato da persone non vedenti e ipovedenti e da allora ogni anno si svolge un campionato italiano, una Coppa Italia, un Torneo di Fine Stagione ed uno internazionale, la “Mole’s Cup”.

Daniele Cassioli. Insegna al cuore a vedere

Daniele Cassioli

36 anni, cieco dalla nascita per una retinite pigmentosa, Daniele Cassioli è il più grande sciatore nautico paralimpico di tutti i tempi. Attualmente opinionista sportivo in radio e tv, membro di giunta del Comitato Paralimpico Italiano e presidente dell’associazione Real Eyes Sport dedita all’avviamento motorio di bambini con disabilità visiva.

Sulle onde del vento

Windsurf

Enrico Sulli, non vedente e windsurfer per passione da quasi 40 anni. La sua è una storia di vento, di onde, di tavola e di vela. E anche di un sogno che prende forma con il Vela Club Vico: insegnare ad altri non vedenti a prendere il largo con il windsurf.

La scherma e la mia vita cambiata per curiosità

Edoardo Giordan scherma

Dopo l’amputazione la mia vita poteva andare in tante direzioni. La curiosità mi ha messo sulla strada giusta, mi ha fatto incontrare persone speciali e, soprattutto, mi ha fatto incontrare la mia vita vera: la scherma

Sulla cresta dell’onda

surf onda

Il racconto di Matteo Salandri, in partenza per i mondiali di surf paralimpico in programma in California dal 5 all’11 dicembre.

Il calcio di Melissa

il calcio di Melissa

Melissa, 15 anni, grande appassionata di calcio e unica giocatrice della prima squadra dell’ASDD Roma 2000 per disabili visivi. Il racconto di come si è avvicinata a questo sport e le prospettive del domani.

Liberi di sbagliare: golf e non vedenti

S.Alessio-Margherita di Savoiaa

Il golf è uno sport democratico e non c’è nessuna differenza nell’insegnarlo a chi vede o a chi non vede. Questa la premessa dell’innovativo progetto di inclusione sociale promosso dal S.Alessio-Margherita di Savoia in collaborazione con il Circolo Golf Casal Palocco e sostenuto dal Rotary Club di Ostia

Roberto Marson. A proposito di Paralimpiadi…

Roberto Marson

Roberto Marson è l’atleta olimpico italiano più medagliato in assoluto. Paralimpico se volete fare una differenza. La sua storia, un esempio per tutti, dovrebbe essere raccontata a scuola. Nel mainstream mediatico di Tokyo 2020 nessuno lo ha ricordato.

Calze in cashmere

federica maspero

Un “duello”, così Adriano Panatta definisce nella prefazione la vicenda di Federica Maspero, la protagonista del volume autobiografico “Calze in cashmere” (Edizioni San Paolo), in cui racconta il percorso che ha affrontato dopo essere stata colpita, all’età di ventiquattro anni, da una meningite fulminante che le causa l’amputazione di entrambe le gambe

Ad occhi aperti. Sport e disabilità visiva

sport e disabilità visiva

Sport e disabilità visiva diventano narrazione per favorire l’inclusione sociale. Questo l’obiettivo del progetto “Ad occhi aperti” che nasce dalla collaborazione tra la storica Azienda per i Servizi alla Persona S.Alessio-Margherita di Savoia e Sportmemory, insieme per divulgare storie, esperienze e buone pratiche. Da ottobre il magazine ospiterà la rubrica mensile, entro dicembre sarà presentato il primo documentario e prenderà il via la linea di podcast. Una sfida “Ad occhi aperti” che riguarda tutti.

Ludwig Guttmann. Un cuore da campione

Ludwig Guttmann

Ludwig Guttmann voleva essere un neurologo, curare le lesioni spinali, aiutare gli altri. Ma nel 1938, dopo la Notte dei cristalli, capì che la situazione degli ebrei in Germania stava rapidamente precipitando: essere uno dei medici più stimati del paese non avrebbe salvato lui e la sua famiglia dalla deportazione. Raggiunse così l’Inghilterra, e qui […]